HOME attività statuto appuntamenti CONTATTI CONSIGLIO la storia le foto NEWS documenti storici Comunicazioni
Associazione Pro Santuario

Madonna della quercia di trevinano

ANTICO DOCUMENTO SULL'ORIGINE NELLA MADONNA SOPRA LA QUERCIA
Tutti qui a Trevinano conoscono più o meno il racconto del fatto prodigioso che dette origine alla costruzione della chiesa e alla devozione alla Madonna della Quercia. È una tradizione che si è tramandata oralmente e che trova riscontro nell'esistenza stessa della chiesa, nella quercia conservata entro l'altare, l'altare in forma di quercia, e il quadretto oggetto di tanta venerazione . Sono lieto di poter riportare integralmente il racconto che ho trovato nella Relazione della Visita Pastorale del Vescovo di Città della Pieve Mons. Tomaso Mancini nell'anno 1783:è veramente molto interessante e costituisce 1'unico documento scritto antico che riporti in modo dettagliato quanto finora conoscevamo solo per tradizione orale. Lo riporto nel testo originale, senza, cambiare niente del caratteristico stile dell'epoca: "Nell'altare maggiore si vede sopra un tronco naturale di quella quercia, ove nel sito medesimo fu trovato, un piccolo quadretto di coccio antico, ovvero gesso, rappresentante in basso rilievo la Sacra Famiglia(?), quale dicesi per tradizione che partisse miracolosamente dalla casa di due fratelli, che in occasione di divisione fatta tra loro, e ciascheduno di essi lo pretendeva suo, e doppo di averlo involato l'uno all'altro , doppo averlo serrato con chiave uno di loro, in occasione di pioggia ricoveratosi l'altro sotto la medesima quercia, in atto poi di partire, essendogli rimasto attaccato il cappello alli rami di essa quercia, ed alzato gli occhi avendolo ritrovato e riportato di nuovo alla propria casa, di qui di bel nuovo partito, fu ritrovato nel medesimo posto della quercia; il che dette motivo stante questo prodigio ed altre molte grazie che la SS. ma Vergine compartì, che si venisse alla fabbrica di questa chiesa nella presente forma, a cui molto contribuì il Sig. D. Stefano (=Giuseppe) Piazzai di S.Casciano Bagni allora economo di Trevinano, sì con infervorare il popolo a questa impresa9 sì anche con andare egli stesso questuando fin nelle maremme. La fabbrica di questa chiesa seguì nella metà del. secolo passato, ed al presente sono ancor vivi li discendenti delli due fratelli suddetti.” Questo dunque il racconto. Ora ci domandiamo: a quale periodo risale il fatto prodigioso ? Quando e da chi fu edificata la prima chiesetta? Purtroppo in parrocchia non esiste alcun documento; e mentre si sono conservati i registri parrocchiali dal 1590 in poi, e quelli delle varie Confraternite, tutti i registri della Madonna della quercia sono andati completamente smarriti o distrutti, compresi quelli relativi agli ultimi anni fino al 1950. Le uniche notizie le ho potute rintracciare negli archivi diocesani di Chiusi (a cui Trevinano apparteneva fino al 1600) e di Città della Pieve.
p.iva 90087160561