HOME attività statuto appuntamenti CONTATTI CONSIGLIO la storia le foto NEWS  comunicazioni
Associazione Pro Santuario

Madonna della quercia di trevinano

STATUTO
Art. 1 - DENOMINAZIONE E STRUTTURA

Art. 2 -FINALITA' E SCOPI

Art. 3 - SOCI

Art. 4 - SOCI ONORARI

Art. 5 - ORGANI DELL'ASSOCIAZIONE

Art. 6 - DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE

Art. 7 - ASSEMBLEA DEI SOCI

Art. 8 - CONSIGLIO DIRETTIVO

Art. 9 - PRESIDENTE

Art. 10 - ALTRE CARICHE ASSOCIATIVE

Art. 11 - PATRIMONIO ASSOCIATIVO

Art. 12 - ESERCIZIO FINANZIARIO

Art. 13 - CONTROVERSIE

Art. 14 - RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI

Art. 15 - SCIOGLIMENTO

Art. 16 - NORMA DI CHIUSURA


Art. 1 - DENOMINAZIONE E STRUTTURA
E' costituita a tempo indeterminato ai sensi e per gli effetti di cui agli articoli 10 e seguenti del D.Lgs. 4.12.1997, n. 460, l'Associazione Culturale ricreativa “ASSOCIAZIONE PRO SANTUARIO MADONNA DELLA QUERCIA DI TREVINANO” avente le caratteristiche di organizzazione non lucrativa di utilità sociale. L'Associazione ha sede nazionale nel Comune di ACQUAPENDENTE-FRAZ.DI TREVINANO (VT), Via Bourbon del Monte n.27

Art. 2 -FINALITA' E SCOPI
L'Associazione è aconfessionale e apartitica, non ha scopo di lucro e persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale nel campo della cultura, della tutela, della promozione e valorizzazione di beni di interesse artistico e storico e religioso con particolare riferimento a tutto ciò che riguarda la salvaguardia, il mantenimento e il miglioramento del Santuario della Madonna della Quercia di Trevinano e delle sue secolari tradizioni religiose. Essa potrà promuovere lo sviluppo economico e sociale del proprio territorio, stabilendo relazioni, se utili, con Enti Amministrativi locali e nazionali, per migliorare la qualità della vita, ed individuando tutte quelle opportunità che una volta organizzate e coordinate, portino lavoro e quindi ricchezza, utilizzando le risorse disponibili sul territorio e nella società, valorizzando il patrimonio artistico, archeologico, paesaggistico, culturale e delle tradizioni della nostra civiltà, anche attraverso la promozione e il rilascio di attestazioni di merito, a persone che si sono distinte offrendo esempi di vita in qualsiasi campo sociale; promuovere attività tese alla solidarietà sociale, arrecando benefici a persone svantaggiate, in particolare giovani ed anziani, in ragione di condizioni fisiche, psichiche, economiche e familiari, ovvero a componenti di intere collettività, limitatamente agli aiuti umanitari; promuovere con ogni mezzo la diffusione della cultura e del turismo; sensibilizzare l'opinione pubblica italiana ed europea ed in particolare i giovani, ai problemi riguardanti la valorizzazione del patrimonio culturale e dell'ambiente; divulgare e sviluppare l'attività associativa con scambi culturali nazionali, europei ed internazionali; realizzare iniziative di turismo culturale, sia in Italia che all'estero; creare delle sezioni di carattere storico, sportivo, ricreativo, turistico, fiscale, legale, medico, scientifico e per tutto quello oggi non prevedibile, ma comunque socialmente utile; promuovere l'acquisto, la realizzazione e la gestione, da parte dei Comuni e della stessa associazione, di musei ed aree archeologiche, nonchè strutture culturali, assicurandone la valorizzazione e la tutela in armonia delle leggi al riguardo; organizzare conferenze, convegni, celebrazioni, seminari, corsi di formazione in ogni campo della cultura; organizzare e partecipare nei comitati di festeggiamenti popolari e raccogliere fondi per il funzionamento ed il raggiungimento del loro scopo; realizzare la pubblicazione di monografie, periodici, strumenti audiovisivi attraverso i finanziamenti di sponsor e contributi pubblici o privati. L'Associazione può aderire in ambito europeo ed internazionale ad altre Associazioni e/o Organizzazioni con finalità simili solo a condizione della totale salvaguardia dell'autonomia dell'Associazione stessa, e sempre che i rispettivi statuti non entrino in contrasto con quello dell'Associazione. L'Associazione potrà inoltre svolgere la propria attività nei seguenti settori: * Servizi informatici e telematici resi in favore di soggetti pubblici e privati: realizzazioni di pagine ipertestuali; battitura testi; servizi di ricerca in internet; servizi di lettura e-mail; servizio wap (Wirelees application protocol); progettazione di manifesti, locandine e giornalini. * Progettazione e gestione di progetti finalizzati con risorse comunitarie, nazionali, regionali, provinciali e locali. * La formazione professionale in genere svolta in favore di soggetti destinatari dell'attività istituzionale di cui ai precedenti punti. Tali attività potranno essere svolte in collaborazione con altre agenzie e associazioni, fondazioni, organizzazioni, enti pubblici, aziende e studi professionali, loro agenzie sia nazionali che internazionali. L'Associazione si impegna a promuovere la diffusione delle proprie attività mediante: la distribuzione di materiali illustrativi; la comunicazione attraverso i mass-media; la partecipazione e la promozione di conferenze, incontri, eventi e spettacoli finalizzati alla raccolta di fondi; la ricerca di sponsorizzazioni da aziende, enti pubblici, privati, agenzie internazionali. L'Associazione potrà altresì svolgere tutte le attività connesse al proprio scopo istituzionale, nonchè tutte le attività, in quanto ad esso integrative, accessorie, anche se svolte in assenza delle condizioni previste in questo articolo, purchè nei limiti consentiti dalla legge. L'Associazione non può svolgere attività diverse da quelle sopra indicate ad eccezione di quelle ad esse direttamente connesse o di quelle accessorie per natura a quelle statutarie, in quanto integrative alle stesse.

Art. 3 - SOCI
1. L'Associazione è riservata a tutti coloro che ne facciano richiesta scritta al Consiglio Direttivo, che decide a maggioranza circa la ricorrenza in capo ai richiedenti dei requisiti idonei a far parte dell'Associazione, in relazione agli scopi che la medesima si propone di raggiungere. L'adesione all'Associazione è a tempo indeterminato e non può essere disposta per un periodo temporaneo. I soci versano una quota d'ammissione fissata per il primo anno, in euro 10,00 (dieci virgola zero zero) ed assumono la qualifica di Socio ordinario; successivamente la tassa sarà stabilita dal Consiglio Direttivo anno dopo anno. 2. Viene inoltre previsto che ogni eventuale contribuzione volontaria, di qualunque persona fisica o giuridica, tesa al sostentamento della crescita e per il raggiungimento degli scopi prefissati dall'Associazione, da diritto alla qualità di socio sostenitore. Si specifica che la qualità di Socio sostenitore non da diritto al voto nella assemblea dei soci. 3. Tutti i Soci accettano incondizionatamente quanto disposto dal presente Statuto e sono tenuti all'osservanza dai regolamenti interni e delle deliberazioni prese dagli organismi statutari. 4. La qualità di Socio è intrasmissibile e viene meno per scioglimento dell'Associazione, per dimissioni, per morte o per espulsione; il Socio espulso o che fa domanda di dimissione, a seguito di delibera del Consiglio Direttivo per: * Condanna passata in giudicato e la cui pena sia superiore ad anni uno; * Rifiuto dell'osservanza dello Statuto, regolamenti interni e Deliberazioni dell'Associazione, una volta che gli stessi siano stati affissi in apposita bacheca all'interno della sede dell'Associazione, determinandone quindi la conoscenza legale; * Incarico di custodire od amministrare il patrimonio e i fondi sociali, ne altera la destinazione e/o in qualsiasi modo ne abusa; * Denigra o compia atti che possono danneggiare gli interessati e l'immagine dell'Associazione. Il Socio espulso è tenuto a restituire la tessera associativa e quanto altro in sue mani di proprietà dell'Associazione a semplice richiesta del Presidente. Qualora il Socio espulso non adempia alla restituzione si adiranno le vie legali con tutte le spese a suo carico e non potrà più essere riammesso e non ha diritto a nessun rimborso di quote sociali. Il Socio che fa domanda di dimissioni deve restituire la tessera associativa e quanto altro in sue mani di proprietà dell'Associazione e non ha diritto a rimborso delle quote sociali.

Art. 4 - SOCI ONORARI
1. Il Consiglio Direttivo può nominare un numero illimitato di Soci Onorari di qualsiasi nazionalità; la nomina di Socio Onorario viene deliberata a seguito d'acquisizione o motivazione di particolari meriti sociali o per atti di umana solidarietà. 2. Si diventa Soci Onorari solo su proposta del Consiglio Direttivo, il quale ne comunica l'intenzione all'interessato il quale esprime la sua accettazione. 3. I Soci Onorari possono partecipare alle assemblee, ma non hanno diritto di voto.

Art. 5 - ORGANI DELL'ASSOCIAZIONE
Organi dell'Associazione Culturale ricreativa "ASSOCIAZIONE PRO SANTUARIO MADONNA DELLA QUERCIA DI TREVINANO" sono: l'Assemblea dei Soci, il Consiglio Direttivo,il Presidente.
Per due anni dalla data di costituzione il Consiglio Direttivo è composto dai cinque membri fondatori:
1) Presidente:
2) Vice Presidente
3) Segretario:
4) Tesoriere:
5) Consigliere:
dell'Associazione Culturale ricreativa "ASS0CIAZIONE PRO SANTUARIO MADONNA DELLA QUERCIA DI TREVINANO" ; successivamente sarà eletto dall'Assemblea dei Soci con le modalità e la durata indicata nell'art. 7.

Art.6 - DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE
Al fine di perseguire gli scopi statutari previsti dall'art.2 l'Associazione può assumere personale dipendente o avvalersi della consulenza di esperti di tutta la comunità scientifica, esclusivamente per il suo regolare funzionamento oppure per qualificare o specializzare le attività svolte dall'Associazione, al fine di raggiungere gli scopi e gli obiettivi utilizzerà qualsiasi servizio e/o mezzo tecnico e/o attrezzatura oggi e in futuro disponibile; stipulare convenzioni di collaborazione con enti pubblici, privati e/o qualsivoglia altro soggetto per perseguire i fini e gli obiettivi associativi, per tutto quello che possa servire a migliorare la qualità della vita dei Soci.

Art. 7 - ASSEMBLEA DEI SOCI
* Ogni aderente all'Associazione ha diritto a un voto, esercitabile anche mediante delega apposta in calce all'avviso di convocazione. La delega può essere conferita solamente ad altro aderente all'Associazione che non sia Amministratore, o dipendente dell'Associazione. Ciascun delegato non può farsi portatore di più di una delega. Le deliberazioni sono assunte con il voto favorevole della maggioranza dei presenti. Non è ammesso il voto per corrispondenza. L' Assemblea nomina il Comitato Direttivo, il quale a sua volta nomina in seno al Comitato il Presidente. Il Presidente eletto nomina il Segretario. Per l'approvazione dei Regolamenti, le modifiche statutarie e la gestione di riserve o fondi, occorre il voto favorevole della maggioranza dei voti attribuiti, tanto in prima che in seconda convocazione. Per le deliberazioni di scioglimento dell'Associazione e di devoluzione del suo patrimonio occorre il voto favorevole dei due terzi dei voti attribuiti, tanto in prima che in seconda convocazione. * L'Assemblea dei Soci è convocata, salvo casi di urgenza, dal Presidente almeno dieci giorni prima della data stabilita nella convocazione; dovranno essere stabiliti gli argomenti da discutere, il luogo, l'ora della riunione che è valida ai sensi e per gli effetti dell'art. 21 del Codice Civile. * Hanno diritto di prendere la parola in Assemblea e di votare, tutti i Soci in regola con i versamenti e comunque per non più di una volta per ogni singolo argomento in discussione, nonchè di essere eletti alle cariche sociali del Consiglio Direttivo. Le riunioni dell'Assemblea sono valide in prima convocazione se presenta la maggioranza assoluta dei soci, ed in seconda convocazione comunque. L'Assemblea ha le seguenti funzioni: * approvare il bilancio ed il rendiconto economico, la relazione del Consiglio Direttivo. * Eleggere il Consiglio Direttivo. * Approvare e modificare i regolamenti interni. * Deliberare sulle linee programmatiche e sulle proposte del Consiglio Direttivo. * Deliberare sulle proposte dei Soci comunicate al Consiglio Direttivo in forma scritta almeno 60 giorni prima dell'Assemblea.

Art. 8 - CONSIGLIO DIRETTIVO
Il Consiglio Direttivo costituito da un numero dispari di membri da un minimo di 5 ad un massimo di 9, scelti tra i Soci dell'Assemblea Generale, restano in carica due anni e, in caso di recesso anticipato, saranno sostituiti dai Soci che saranno prescelti dal Consiglio Direttivo. Il Consiglio Direttivo, ove delegato dall'Assemblea, nella riunione immediatamente successiva, designa, nel suo ambito, il Presidente, il Vice Presidente, il Segretario, il Tesoriere, ed affida anche di propria iniziativa ulteriori incarichi ritenuti necessari. Il Consiglio Direttivo è investito dai più ampi poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione per il buon funzionamento dell'Associazione e per il conseguimento degli scopi associativi, in conformità alle delibere adottate dall'Assemblea dei Soci. Il Consiglio Direttivo si riunisce quando il Presidente lo ritiene opportuno o ne sia fatta richiesta motivata da almeno tre membri, ma comunque almeno sei volte all'anno. Le riunioni del Consiglio Direttivo sono valide con almeno la presenza della metà dei membri più uno, incluso il Presidente, e le delibere ed indicazioni dello stesso Consiglio devono essere approvate a maggioranza dei presenti.

Art. 9 - PRESIDENTE
Il Presidente ha la rappresentanza legale dell'Associazione di fronte ai terzi ed anche in giudizio. E' autorizzato a svolgere tutte le pratiche necessarie per il conseguimento del riconoscimento presso le competenti Autorità nonchè quelle di acquisizione della personalità giuridica da parte dell'Associazione Culturale ricreativa "ASSOCIAZIONE PRO SANTUARIO MADONNA DELLA QUERCIA DI TREVINANO" . Appone all'atto costitutivo tutte le modifiche, aggiunte e soppressioni, eventualmente richieste dalle competenti Autorità, sentito, in ogni caso, il Consiglio Direttivo quale organo deliberante finale. In caso di inadempimento o assenza temporanea il Presidente è sostituito dal Vice Presidente, il quale, informato verbalmente, ha gli stessi poteri e attribuzioni, esclusa la firma sugli assegni bancari dell'Associazione Culturale ricreativa "ASSOCIAZIONE PRO SANTUARIO MADONNA DELLA QUERCIA. Per la convocazione del Consiglio Direttivo utilizzerà le vie brevi ritenute idonee ma comunque documentabili sulla data, allo stesso modo procederà per la convocazione dell'Assemblea. E' autorizzato a riscuotere da Pubbliche Amministrazioni o Enti Privati somme a qualsiasi titolo rilasciando quietanze liberatorie, comunicandolo al primo Consiglio utile. Il Presidente è autorizzato permanentemente a sovraintendere l'operato dei Soci incaricati della rappresentanza nelle tre sedi distaccate, ove esistenti, al fine della corretta gestione organizzativa e amministrativa, trasferendosi insieme ad un componente del Consiglio Direttivo nelle sedi staccate di rappresentanza nazionale sia per rappresentanza e/o per ispezioni, informando il Consiglio Direttivo. Il Presidente dura in carica sino a quando è in carica il Consiglio Direttivo che lo ha eletto,cura la predisposizione del bilancio preventivo e consuntivo da sottoporre per l'approvazione al Consiglio Direttivo e dell'Assemblea,corredandolo di idonee relazioni.

Art. 10 - ALTRE CARICHE ASSOCIATIVE
VICE PRESIDENTE - Cura gli affari generali dell'Associazione in stretto contatto con il Presidente, il Segretario e il Tesoriere, intervenendo in supporto alle altre cariche per individuare procedure organizzative o amministrative atte al miglioramento della gestione, avvalendosi per specifiche questioni e studi della collaborazione e/o consulenza di soci esperti.Sostituisce il Presidente in caso di impedimento all'esercizio delle sue funzioni.
SEGRETARIO - Tiene in ordine e aggiorna tutta la corrispondenza - istruisce, aggiorna e custodisce le cartelle dei Soci - Tiene l'inventario di tutti i beni dell'Associazione - Istruisce ed aggiorna il registro di carico e scarico dei materiali di consumo necessari allo svolgimento dell'attività - Custodisce e cura tutti i libri sociali e contabili - Custodisce e cura tutti i beni in possesso dell'Associazione sia interni che esterni alla sede - Organizza le Assemblee dei Soci provvedendo a quanto necessario per il regolare svolgimento.
TESORIERE - Indica ai fornitori tutti gli estremi fiscali dell'Associazione - Tiene aggiornato il registro di prima nota, controlla i libri contabili - Custodisce i libretti degli assegni bancari oltre ad una piccola somma in contanti per le minute spese e/o imprevedibili - Incassa tutte le somme dovute dai Soci rilasciando ricevuta - Versa somme e titoli sul c/c bancario dell'Associazione - Liquida, anticipa e rimborsa tutte le spese autorizzate dal Presidente a seguito di presentazione di ricevute, fatture, scontrini fiscali, dichiarazioni di spesa e quant'altro valido a dimostrare le spese - Redige il rendiconto economico annuale dell'Associazione.

Art. 11 - PATRIMONIO ASSOCIATIVO
Il patrimonio dell'Associazione Culturale ricreativa "ASSOCIAZIONE PRO SANTUARIO MADONNA DELLA QUERCIA DI TREVINANO" è costituito da: - tutti i beni risultanti dal rendiconto; - tassa di ammissione a socio, quote di rinnovo, quote annuali, versamenti dei soci a vario titolo regolarmente deliberati; - beni mobili ed immobili comunque pervenuti; - contributi a vario titolo di Enti pubblici e/o di singoli Privati; - interessi bancari o altro proventi derivanti dall'amministrazione dell'Associazione; - il patrimonio e/o fondo comune non appartiene ai Soci, ma all'Associazione Madonna della Quercia di Trevinano in quanto Ente autonomo e pertanto nessun Socio può richiederne la divisione nè può riprendere i contributi versati, altresì non ha alcun diritto su di esso.Come già stabilito nell'art.1 il patrimonio della Associazione deve essere impiegato per la salvaguardia,mantenimento e miglioramento del Santurio della Madonna della Quercia di Trevinano e delle sue tradizioni religiose secolari.In presenza di necessità di restauro o manutenzione delle strutture del Santuario suddetto l'Associazione,compatibilmente con le sue risorse patrimoniali, può proporre alla Curia la sua disponibilità ad intervenire oppure può farlo su richiesta scritta della Curia stessa dopo attenta valutazione dell'assemblea dei soci. In caso di scioglimento deliberato dall'Assemblea, questa potrà designare tra i Soci uno o più liquidatori. Questi ultimi destineranno il patrimonio resosi disponibile, dopo aver soddisfatto tutte le obbligazioni associative, ad opere di pubblica utilità, assistenza e beneficenza. I lasciti o le donazioni purchè accettate dal Consiglio Direttivo saranno tenuti distinti dal patrimonio sociale e saranno gestiti in modo di essere conformi alla destinazione fissata dal testatore e dal donante.

Art. 12 - ESERCIZIO FINANZIARIO
L'esercizio finanziario dell'Associazione Culturale ricreativa "ASSOCIAZIONE PRO SANTUARIO MADONNA DELLA QUERCIA si chiude al 31 dicembre di ogni anno. Entro 120 (centoventi) giorni dalla fine di ogni esercizio verrà predisposto dal Presidente il rendiconto economico finanziario, da sottoporre all'approvazione dell'Assemblea dei Soci. Gli utili o avanzi di gestione, nonchè fondi, riserve o capitale non verranno distribuiti, neanche in modo indiretto, durante la vita dell'Associazione Culturale ricreativa "ASSOCIAZIONE PRO SANTUARIO MADONNA DELLA QUERCIA DI TREVINANO”, salvo che la destinazione o distribuzione non siano imposte dalla legge, e pertanto saranno portati a nuovo, capitalizzati ed utilizzati dall'Associazione Culturale ricreativa "ASSOCIAZIONE PRO SANTUARIO MADONNA DELLA QUERCIA DI TREVINANO" per i fini perseguiti.
Art. 13 - CONTROVERSIE
La conoscenza legale delle deliberazioni, decisioni, indicazioni e quant'altro relativi all'Associazione, si determina in capo a ciascun Socio allorquando il singolo atto viene affisso alla bacheca della sede di appartenenza del Socio. Tutte le eventuali controversie sociali tra soci e tra questi e l'Associazione pro Santuario Madonna della Quercia di Trevinano e che possano formare oggetto di compromesso, o i suoi Organi, saranno sottoposte, con esclusione di ogni altra giurisdizione, alla competenza di tre probiviri che saranno nominati, uno per ogni parte coinvolta nella controversia e il terzo sarà nominato di comune accordo tra i due probiviri precedentemente nominati, in caso di mancato accordo tra i due probiviri nella scelta del terzo componente, tale scelta sarà rimessa al Presidente del Tribunale della sede legale dell'Associazione, e si giudicheranno ex bono et aequo e senza formalità di procedura, per quanto non previsto vale quanto stabilito in materia dalle leggi dello Stato, così come per quanto non previsto nel presente Statuto si richiamano le norme del Codice Civile e delle successive leggi speciali.

Art. 14 - RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI
Ai sensi della legge n. 675 del 31.12.1996, art. 10, comma 1, i dati personali dei soci saranno tenuti presso la sede dell'Associazione ed utilizzati per le finalità inerenti la gestione dell'Associazione stessa.

Art. 15 - SCIOGLIMENTO
In caso di scioglimento dell'Associazione o comunque di una sua cessazione per qualsiasi causa, il fondo comune residuo, dopo aver soddisfatto tutte le eventuali passività, sarà devoluto ad opere di pubblica utilità assistenza e beneficienza dando priorità di utilizzo nelle finalità primarie dell’Associazione stessa.

Art. 16 - NORMA DI CHIUSURA
Per tutto quanto non contemplato nel presente Statuto si fa rinvio alle disposizioni di legge speciali e quelle del capo II e III del Titolo II del Libro I del Codice Civile. Il presente Statuto dell' ASSOCIAZIONE PRO SANTUARIO MADONNA DELLA QUERCIA DI TREVINANO è composto in totale da numero 15 articoli, inoltre si specifica che le spese del presente atto e conseguenti sono a carico dell'Associazione, la quale non perseguendo fini di lucro, intende volersi avvalere di tutte le agevolazioni previste dalle vigenti leggi.



Letto ed approvato il 10/03/2008
Trevinano li 10/03/2008



Il Presidente                                                                                                                                                                 Il segretario
Via Bourbon del Monte n.27 - Acquapendente-fraz.di Trevinano (vt) - p.iva 90087160561 - email: info@associazioneprosantuario.it